Il sito ufficiale di TELT è cambiato: da agosto 2022 telt-sas.com passa a telt.eu. Se riscontri problemi o hai bisogno di supporto scrivici. Ci scusiamo per possibili disguidi.

eletti francesi
eletti francesi

Verso la ratifica parlamentare

Delegazione di deputati e senatori francesi in visita al cantiere di Saint-Martin-La-Porte

Primo passo in Francia per la ratifica parlamentare del Protocollo Addizionale per l’avvio dei cantieri del tunnel di base della Torino-Lione. Una delegazione di deputati e senatori francesi, guidata dal presidente della Commissione Finanza dell’Assemblée Nationale, Gilles Carrez, il 29 luglio è stata accolta dal direttore generale di TELT Mario Virano al cantiere di Saint-Martin-La-Porte. Presenti anche il senatore Michel Bouvard (Les Républicains) e il deputato Michel Destot (Parti socialiste), autori del rapporto parlamentare al Primo Ministro sul “fondo per il riequilibrio modale” per finanziare parte dei 2,2 miliardi di euro a carico della Francia su 8,6 miliardi complessivi per la realizzazione della sezione transfrontaliera della Torino-Lione.
Un sopralluogo utile ai parlamentari per constatare l’avanzamento dei lavori sul versante francese, nel cantiere dove il 21 luglio scorso il Primo Ministro Manuel Valls ha inaugurato la fresa Federica. Ma anche per gettare le basi dell’iter di ratifica parlamentare degli accordi internazionali assunti dai due governi a Venezia, nel vertice dell’8 marzo scorso. Un passaggio che deve concludersi entro l’anno per dare il via ai lavori del tunnel di base della Torino-Lione nel 2017, come previsto dal Grant Agreement sottoscritto con l’Unione europea a dicembre 2015.
Con la ratifica entrerà in vigore anche il Regolamento contratti approvato dalla Conferenza intergovernativa italo-francese il 7 giugno, che prevede anche l’applicazione della normativa antimafia – primo caso in Europa – indipendentemente dalla territorialità dei cantieri.