Il sito ufficiale di TELT è cambiato: da agosto 2022 telt-sas.com passa a telt.eu. Se riscontri problemi o hai bisogno di supporto scrivici. Ci scusiamo per possibili disguidi.

TELT_Chiomonte_foto_comuni_NLTL
TELT_Chiomonte_foto_comuni_NLTL

Le acque del tunnel della Maddalena impiegate per irrigare le vigne

Da giovedì 14 luglio, e per tutta la durata dell’emergenza idrica, l’acqua della montagna raccolta dalla galleria della Maddalena sarà impiegata per irrigare le vigne di Chiomonte.

TELT e le imprese del raggruppamento guidato da Webuild che operano nel principale cantiere italiano della Torino-Lione, si sono messe a disposizione del Consorzio irriguo di Chiomonte che ha richiesto di utilizzare le acque di ruscellamento del tunnel, cioè le acque naturali della montagna raccolte nel primo tratto della galleria della Maddalena. Dopo il nulla osta della Città Metropolitana, un’autobotte preleverà quotidianamente l’acqua necessaria a bagnare circa 12 ettari di vigne sul territorio chiomontino. In questa zona, dove si pratica la viticoltura eroica, con filari fino al 30% di pendenza, da 25 anni si producono vini DOC come l’Avanà e il Becquet (rossi) e il Baratuciat (bianco).

Siamo lieti di poter contribuire ad aiutare il territorio in questo periodo di emergenza – ha spiegato Mario Virano, direttore generale di TELT – consapevoli che l’acqua è un bene prezioso che va preservato. Per questa ragione siamo impegnati a valorizzarla con soluzioni innovative. Oggi supportiamo i viticoltori mentre per il futuro abbiamo studiato insieme al Politecnico di Torino le potenzialità dell’utilizzo dell’acqua calda proveniente dal cuore della montagna in un’ottica di economia circolare. L’applicazione pilota della geot