Il sito ufficiale di TELT è cambiato: da agosto 2022 telt-sas.com passa a telt.eu. Se riscontri problemi o hai bisogno di supporto scrivici. Ci scusiamo per possibili disguidi.

Cina_Lyon
Cina_Lyon

Dalla Cina a Lione: la nuova via ferroviaria della seta

Il DG di TELT Mario Virano: “Il tunnel di base del Moncenisio completerà il percorso naturale”

Un treno carico di merci dalla Cina, arrivato alle 11.20 del 21 aprile a Lione, ha inaugurato la nuova “via ferroviaria della seta” verso la Francia. I primi container della compagnia cinese Wuhan Asia Europe Logistics, contenenti materiale elettronico e meccanico, sono stati scaricati sulla piattaforma logistica di Saint-Priest, vicino a Lione. Ad attenderli insieme a una delegazione di imprenditori e autorità, tra cui  Wu Guangming, direttore generale della Wuhan Asia Europe Logistics, Wang Ju, Console generale della Cina a Lione, Alain Galliano e Jacques de Chilly, rispettivamente vice-presidente e direttore generale aggiunto della Città Metropolitana di Lione, c’era Mario Virano, direttore generale di TELT (Tunnel Euralpin Lyon-Turin).
“Questo momento ha un valore simbolico molto importante per il futuro delle nostre economie” ha sottolineato l’architetto Virano spiegando che “il treno torna prepotentemente protagonista degli scambi commerciali e oggi si concretizza il primo tassello di quella “via ferroviaria della seta” che trova il suo passaggio naturale attraverso l’Italia. Questo treno ha dovuto percorrere un itinerario complicato, penalizzato anche dai cambi di scartamento tra le varie reti per arrivare ai mercati del quadrante ovest dell’Europa. Il suo percorso naturale è il Corridoio Mediterraneo attraverso la Pianura Padana, ma oggi non è praticabile perché sconta la penalizzazione dell’attraversamento alpino a 13