Il sito ufficiale di TELT è cambiato: da agosto 2022 telt-sas.com passa a telt.eu. Se riscontri problemi o hai bisogno di supporto scrivici. Ci scusiamo per possibili disguidi.

smp4 - faglia
smp4 - faglia

A SMP4 superata la faglia

A Saint Martin La Porte è stata superata la zona geologica delicata, costituita da carbone e acqua, incontrata durante la realizzazione della galleria esplorativa. Da metà aprile la fresa Federica è tornata a scavare in modalità standard e procede il suo lavoro al ritmo previsto.
La zona di faglia, lunga circa 15 metri, era stata individuata nei sondaggi e aveva richiesto un periodo di approfondimento da parte dei tecnici che hanno studiato il modo migliore per procedere. Dopo aver realizzato dei rinforzi delle parti già scavate gli ingegneri hanno iniettato circa 30 tonnellate di resina per consolidare la roccia sul fronte di scavo. La fresa è così riuscita ad avanzare e ha progressivamente superato la zona problematica, riprendendo il suo cammino.
Durante il fermo della TBM per la manutenzione ordinaria è stato svolto un sondaggio carotato in avanzamento per verificare la natura del materiale che la fresa incontrerà avanzando.
Parallelamente dopo il completamento della discenderia complementare, i lavori di scavo stanno proseguendo, in modo tradizionale, nell’asse della canna Sud verso Est e verso Ovest. In particolare lo scavo della galleria nella canna Sud verso Ovest è arrivato a 135 metri sui 180 metri da realizzare. Le misure della temperatura dell’acqua, che vengono effettuate regolarmente al fronte di scavo, hanno rilevato basse temperature che potrebbero indicare la presenza di una grossa venuta d’acqua nel terreno che si andrà a scavare. Anche nella galleria verso Est sono in corso dei sondaggi per studiare il Fronte dell’Houiller e definire la metodologia da utilizzare per superare questa formazione.
– Elsa Hugot –