Il sito ufficiale di TELT è cambiato: da agosto 2022 telt-sas.com passa a telt.eu. Se riscontri problemi o hai bisogno di supporto scrivici. Ci scusiamo per possibili disguidi.

GEAM - monitoraggi - 2
GEAM - monitoraggi - 2

Seminario sui monitoraggi ambientali

I monitoraggi per le grandi opere

La complessità dei monitoraggi ambientali nel corso della realizzazione di grandi opere è stato il tema al centro del seminario di approfondimento che si è svolto il 2 ottobre all’Energy Center di Torino.

Durante il convegno sono stati toccati tutti gli aspetti di questo tipo di procedura: la complessità della normativa ambientale e dei protocolli operativi è stata approfondita dagli avvocati Federico Peres e Carlo Merani, mentre l’ingegner Marco Scarrone di Sersys Ambiente ha spiegato le problematiche organizzative tecniche e territoriali di gestione dei Piani di Monitoraggio Ambientale e il professor Enrico Pira dell’Università di Torino ha illustrato la Valutazione di Impatto Sanitario (VIS) sulle grandi opere.

La prospettiva di TELT

L’architetto Pia Grieco di TELT ha illustrato il caso concreto della sezione transfrontaliera della Torino-Lione su cui il CIPE “ha chiesto di eseguire un vero e proprio bilancio ambientale – ha spiegato – L’obiettivo della società – ha aggiunto – non è solo un monitoraggio, ma anche la sostenibilità ambientale dell’opera. Per questo viene incoraggiato l’uso di tecnologie eco-compatibili e TELT si è certificata mettendo in pratica azioni concrete per la corretta gestione dei temi ambientali”.

Come buona pratica viene seguita l’esperienza del cunicolo esplorativo della Maddalena di Chiomonte, concluso a febbraio 2017, dove è stato svolto un piano di monitoraggio ambientale (con rilevazioni esterne al cantiere) e un piano di gestione ambientale (interno al cantiere), oltre alla VIS. “Si è cercato di costruire una catena di effetti – ha aggiunto l’architetto Grieco – dalla fase di costru