Il sito ufficiale di TELT è cambiato: da agosto 2022 telt-sas.com passa a telt.eu. Se riscontri problemi o hai bisogno di supporto scrivici. Ci scusiamo per possibili disguidi.

TELT contest
TELT contest

Festa per il finale di TELT Contest

In 429 al Musée des confluences

È iniziata presto la giornata dei centinaia di ragazzi, professori, dipendenti di TELT e loro famigliari, che lunedì 8 febbraio hanno partecipato a Lione alla premiazione del concorso per il nuovo logo della società. Alle 6.30 del mattino già una piccola folla era pronta a partire davanti alla sede di TELT a Torino. Il clima che si respirava era quello allegro e spensierato delle gite.
Dopo le operazioni di imbarco con qualche minuto di ritardo sulla tabella di marcia, alle 7.10 i cinque autobus con a bordo circa 230 persone (tre di partecipanti al concorso, uno di giornalisti e autorità e un altro di dipendenti), sono partiti alla volta del Musée di Conlfuences di Lione. Qualche ora dopo altri pullman con studenti, giornalisti, autorità e il personale francese di TELT,  sono partiti da Saint-Jean-de-Maurienne e Chambery. Nell’avveniristico museo ideato dal gruppo austriaco Himmelb(l)au e costruito all’incrocio tra i due fiume che attraversano Lione, c’erano 429 persone raccolte per assistere all’evento finale del TELT Contest. I 241 lavori presentati da 303 ragazzi, tutti tra i 14 e i 26 anni di Piemont e Rhone Alpes, sono stati esposti in un percorso di oltre 60 metri nell’immenso salone “Cristal”. Dal palco il presidente e il direttore generale di TELT, Hubert du Mesnil e Mario Virano, hanno dato il benvenuto a tutti e ringraziato per la grande partecipazione.
Tra gli interventi anche quelli del vice-presidente della Regione Auvergne-Rhône-Alpes, Emilie Bonnivard e dell’assessore ai Trasporti della Regione Piemonte, Francesco Balocco e di Jean-Luc Da Passano, vice presidente della “Grand Lyon”, la Metropoli di Lione. Un video con le immagini delle sue imprese ha invece accompagnato l’arrivo sul palco di un ospite d’eccezione, Alessandro Di Benedetto: il velista italo-francese simbolo delle imprese impossibili, nominato Cavaliere al Merito della Repubblica dal Presidente Giorgio Napolitano e insignito della cittadinanza onoraria della città di Les Sables d’Olonne (la città del Vendée Globe)  è stato invitato da TELT a premiare i vincitori. Geologo di formazione, da velista ha compiuto alc