Il sito ufficiale di TELT è cambiato: da agosto 2022 telt-sas.com passa a telt.eu. Se riscontri problemi o hai bisogno di supporto scrivici. Ci scusiamo per possibili disguidi.

group_w_virano
group_w_virano

Un contratto per il futuro della Maurienne

Lo Stato francese, la Regione Auvergne–Rhône-Alpes, il Dipartimento della Savoia e il sindacato Pays de Maurienne firmano il 30 settembre 2016 il Contratto di Territorio Maurienne, che punta a rendere il cantiere della linea Torino-Lione e lo sviluppo della Maurienne un obiettivo comune.
Questo progetto su vasta scala beneficia del marchio «Démarche Grand Chantier», attribuito dal governo francese nel 2003.
Questa misura eccezionale permetterà:

  • di accompagnare il cantiere durante e dopo la sua realizzazione, favorendo l’occupazione e il tessuto economico locale
  • di rendere il cantiere un motore di sviluppo per tutto il territorio

Impegno economico e azioni

La firma del Contratto di Territorio Maurienne da parte del Prefetto della Savoia Denis Labbé, del Presidente del Consiglio regionale dell’Auvergne-Rhône-Alpes Laurent Wauquiez, del Presidente del Consiglio dipartimentale della Savoia, Hervé Gaymard, e del Presidente del sindacato Pays de Maurienne, Yves Durbet, testimonia l’impegno di tutti i partner economici e dei rappresentanti del territorio per il radicamento territoriale del cantiere e lo sviluppo della Maurienne. L’impegno dei firmatari è di 40,7 milioni fino al 2020.
Le 31 azioni prioritarie indicate dal contratto, tra cui alcune già avviate, interessano tutti gli attori del territorio. Sono incentrate sull’occupazione, la formazione, l’alloggio delle maestranze, l’appoggio al tessuto economico e su significative operazioni di accompagnamento della Maurienne, come