Il sito ufficiale di TELT è cambiato: da agosto 2022 telt-sas.com passa a telt.eu. Se riscontri problemi o hai bisogno di supporto scrivici. Ci scusiamo per possibili disguidi.

Lione
Lione

Comitato regionale per la Torino-Lione: da progetto a realtà

A quasi due anni dall’ultima assemblea il Comitato regionale per la Torino-Lione si è riunito venerdì 9 settembre nelle sale della Prefettura della Regione Auvergne – Rhône-Alpes, alla presenza di numerosi deputati, senatori, rappresentanti del territorio e delle Camere di Commercio, alti funzionari, del presidente e del direttore generale di TELT, Hubert Du Mesnil e Mario Virano.
Dopo la diffusione di un messaggio del Coordinatore europeo Laurens Jan Brinkhorst, il prefetto della Regione Michel Delpuech ha aperto i lavori con una dichiarazione senza alcuna ambiguità: “I progressi sono molti e significativi. Dal progetto si è passati alla realtà”. Dopo aver ricordato i risultati ottenuti negli ultimi mesi, come l’Accordo del 2015, il Protocollo addizionale del 2016 e il Regolamento contratti per prevenire ogni rischio di infiltrazione mafiosa, Delpuech si è rallegrato per la conferma del finanziamento del tunnel di base, che entra in una fase concreta.
Facendosi portavoce del Segretario di Stato ai Trasporti, Alain Vidalies, il Prefetto ha annunciato novità relative agli accessi francesi all’opera e all’Autostrada Ferroviaria Alpina (AFA). “Il governo affiderà, a partire dall’autunno, una missione al Conseil Général de l’Environnement et du Développement Durable – ha dichiarato – L’obiettivo sarà di seguire l’evoluzione e del traffico merci, identificare le possibili azioni sulla rete esistente e di proporre un calendario per la realizzazione e il fasaggio degli accessi francesi al tunnel transfrontaliero, coerente con le attese del traffico ferroviario. La linea Torino-Lione è un collegamento strategico che renderà più performante la modalità ferroviaria per il trasferimento merci attraverso le Alpi, grazie alla circolazione di treni più pesanti, più lunghi e meno costosi. Quest’opera sarà un